Vele di Scampia, ancora tutto fermo

Cronaca — 19 giugno 2013

vele scampiaLe Vele di Scampia: il simbolo della criminalità organizzata, centro dello spaccio di droga da parte della camorra, dovevano rimanere vuote al più presto per essere abbattute. Nonostante le tante promesse delle istituzioni, ad oggi è ancora tutto fermo, e le famiglie, in attesa di un nuovo alloggio, si sono stancate ed hanno occupato i cantieri dell’edilizia sostitutiva alle Vele, in Viale della Resistenza, per lanciare un messaggio: “Fate ripartire i lavori“.

I lavori sono bloccati da sei mesi. Sono circa 110 le famiglie che aspettano le case nuove e 64 gli alloggi che dovrebbero essere costruiti. Dovrebbero, perché ora è tutto fermo.” A dar voce alla protesta è Omero Benzenati, appartenente al comitato “Vele di Scampia” che spiega: ” Abbiamo avuto un incontro al Comune, la scorsa settimana, nel corso del quale ci era stato detto che la delibera sarebbe stata approvata e i cantieri sbloccati. Ad oggi nulla è successo. Noi siamo stanchi e occuperemo ad oltranza i cantieri“.

Fermo anche l’altro cantiere della ditta Brancaccio che dovrebbe ospitare le rimanenti 70-80 famiglie: “L’amministrazione comunale non ha i fondi per pagare le ditte e così i lavori si fermano. Abbiamo sentito che il sindaco ha un piano di riqualificazione dell’area Est ed Ovest della città. Lo faccia anche per l’area Nord.”

 

GD Star Rating
loading...
Vele di Scampia, ancora tutto fermo, 9.0 out of 10 based on 1 rating

Condividi

Autore:

(0) Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>